Come progettare una cucina: la guida passo-passo


Gli 8 passi da seguire per progettare una cucina senza stress, dall'ideazione ai servizi post-vendita.

Quando si tratta di ristrutturare casa, la scelta della cucina è indubbiamente una delle parti più stimolanti; tuttavia potrebbe anche risultare stressante e richiedere molto tempo. Scegliere lo stile giusto, trovare un arredatore serio ed affidabile, progettare... c'è molto da prendere in considerazione. Per quanto tu sia tentato di precipitarti in uno show room a scegliere il tuo stile, è vitale che ti prenda tutto il tempo necessario per pensare a ciò che vuoi veramente.
Per rendere il processo più semplice ti suggeriamo di scomporre la pianificazione in più fasi.
In questa guida pratica ti proponiamo gli 8 passi da seguire per acquistare la cucina dei tuoi sogni, senza stress!
 



1. Considera tutti i tuoi bisogni

Prima di tutto fai un chiarimento riguardo alle tue reali necessità. Dai un'occhiata alla tua attuale cucina e fai un elenco di tutte le cose che ti piacciono e che non ti piacciono. Potrebbe essere qualsiasi cosa: lo spazio a disposizione, la posizione, gli elettrodomestici, il colore, ecc. Ciò ti aiuterà a concentrarti sul mantenimento o sul miglioramento di alcuni aspetti.

Sarebbe utile porsi alcune domande su come utilizzare al meglio gli spazi. Hai semplicemente bisogno di un posto per cucinare o stai sognando una zona multifunzionale dove poter anche pranzare o cenare con famiglia e amici? Ci sono oggetti che pensi possano rendere la tua vita in cucina molto più semplice?

Pensa se lo spazio attuale funziona o se ha bisogno di essere ampliato. Il lavoro di ristrutturazione più comune consiste nell'eliminare una parete tra la cucina e la sala da pranzo; prendi quindi in considerazione la possibilità di creare un ambiente più aperto, ricordandoti di verificare se necessiti di autorizzazioni comunali.

Ognuno di noi ha una lista di priorità diverse, quindi è importante aver presenti le tue fin dall'inizio, per far sì che la cucina si adatti alle specifiche esigenze della tua famiglia. Ciò consentirà di risparmiare tempo e problemi quando si tratterà di discutere del progetto con uno specialista.

2. Pensa agli impianti

Utilizzerai l'impianto idraulico esistente o ti occorreranno ulteriori modifiche? Se, ad esempio, stai pensando di dotare la tua cucina di un'isola con un lavandino o altri elettrodomestici, considera che dovrai modificare il percorso degli impianti per raggiungere la posizione desiderata. Stabilisci dove mettere gli elettrodomestici, grandi e piccoli, per assicurarti di avere i punti di fornitura dove ti servono.

Il riscaldamento a pavimento potrebbe essere un'ottima soluzione in cucina in quanto i radiatori possono occupare spazio prezioso. Se stai optando per questa soluzione dovrai includere il rifacimento della pavimentazione tra i costi da sostenere.

3. Valuta l'illuminazione

Quando si pianifica l'impianto di illuminazione è buona norma rendere il sistema abbastanza flessibile in modo da poter regolare le zone della cucina in maniera indipendente. Anche l'illuminazione secondaria è molto importante; considera bene i punti luce sopra le aree di cottura e preparazione.

4. Lasciati ispirare

Come vuoi che sia il look della tua cucina è ovviamente una scelta molto personale. Lasciati ispirare da progetti di successo raccogliendo immagini dal web o ritagli di riviste e crea un tuo album. Prendi inoltre nota di accostamenti tra superfici, materiali e accessori che incontrano il tuo gusto.
Anche qualcosa di semplice come un piatto, una piastrella, un mobile o un pezzo di stoffa può essere un ottimo punto di partenza per scegliere un tema o dei colori.

In questa fase non preoccuparti troppo dei costi, concentrati solo sulle cose che ti ispirano e presto sarai in grado di identificare gli stili da cui sei attratto.

5. Consulta un progettista di cucine

Il consiglio di un professionista di cucine può rivelarsi di valore inestimabile per ottenere il massimo dal tuo spazio. L'esperienza e la competenza di un esperto ti offriranno idee semplici ed innovative che potresti non aver nemmeno preso in considerazione.

I progettisti di cucine hanno una conoscenza aggiornata di prodotti e accessori e garantiranno che la tua nuova cucina funzioni nel modo più efficiente possibile.

Visita un'azienda che dispone di uno showroom in modo da poter toccare con mano la qualità del prodotto e lo standard di installazione.

Arredamenti Traiano si occupa di mobili e arredo dal 1965; oltre ad offrirti una consulenza all'interno dei propri negozi di Torino (corso Traiano, 44 e Corso Vittorio Emanuele II, 26), mette a tua disposizione un arredatore che, senza alcun costo aggiuntivo, si recherà a casa tua per mettere in campo tutta la sua esperienza ed offrirti una consulenza d'arredo completa ed immediata.

6. Imposta il tuo budget

Sii sempre onesto sul tuo budget in modo che il consulente possa aiutarti a decidere dove risparmiare e dove investire, anche se non hai somme ingenti da spendere.

È facile farsi prendere dalla foga di fronte a prodotti meravigliosi, ma ricordati di investire solo in cose che pensi utilizzerai davvero.

Se vuoi dei suggerimenti su come spendere al meglio i tuoi soldi, ecco alcuni consigli su dove investire e dove risparmiare:

  • Cerca sempre i migliori piani di lavoro che ti puoi permettere, dato che sono uno degli elementi più sfruttati in qualsiasi cucina. Graniti o superfici composite (ad esempio il dekton) sono tutti ottimi investimenti in quanto sono durevoli e daranno alla tua cucina una finitura di lusso.
  • Assicurati che i mobili siano di buona qualità. Non essere tentato di risparmiare scegliendo strutture troppo sottili poiché non dureranno a lungo. Richiedi uno spessore di almeno 19 mm su tutto.
  • Pensa bene alla scelta delle ante. Ogni materiale ha le sue caratteristiche e non sempre il più costoso è il più idoneo al utilizzo della cucina che vogliamo realizzare. Le ricche impiallacciature di legno sono molto calde ma più delicate, il laminato tendenzialmente è meno costoso ma è un termine molto generico; in questo caso conviene approfondire se è un hpl (prodotto molto resistente e totalmente idrorepellente) oppure un nobilitato (meno costoso e meno spesso) . Persino le ante lucide sono disponibili in diverse fasce di prezzo a seconda che siano laccate o laminate. Pur essendo sostanzialmente identica, una cucina laccata può costare molto più dell'equivalente in laminato.
  • Se il budget è limitato, spendi saggiamente in elettrodomestici comprando il miglior forno e il miglior piano cottura che ti puoi permettere, ma fai a meno di accessori che puoi sempre aggiungere negli anni a venire.

7. Definisci il contratto, le modalità di installazione e l'assistenza post-vendita

Bene, a questo punto dovresti aver individuato il negozio di arredamento e scelto la tua nuova cucina. Cosa succede ora?

Assicurati di avere un preventivo scritto che descriva ogni aspetto del lavoro, compresi il trasporto, il montaggio e le eventuali modifiche strutturali che hai discusso.

Valuta le possibilità di finanziamento agevolato che offrono i produttori (oggi il Tasso 0 è molto presente nel mercato delle cucine).

Con l'acquisto di una nuova cucina, considera favorevolmente i rivenditori che includono un servizio di assistenza pluriennale per le prestazioni in emergenza.
Non dimenticare di conservare il certificato di assistenza in un luogo sicuro e, se non lo hai ricevuto entro poche settimane, contatta il rivenditore.

È importante ricordare che il modo in cui viene installata la cucina può fare la differenza. Un cattivo montatore può far sembrare terribile qualsiasi cucina. Rivolgiti solo ad aziende certe di garantire la massima competenza in ogni aspetto, dalla progettazione all'assistenza, e che siano in grado di coordinare le attività dei diversi artigiani coinvolti, tra cui montatori, idraulici ed elettricisti.

8. Arricchisci la cucina con la tua personalità

Rendi la cucina... la tua cucina! Grazie a piccoli dettagli puoi valorizzare un intero ambiente e rendere la tua cucina veramente esclusiva.

Abbina, ad esempio, un piano per la colazione in legno con sgabelli di legno oppure ricopri i sedili con un tessuto che si adatta al colore delle ante.

Le maniglie dei mobili possono fare una grande differenza e trasformare completamente l'aspetto di una cucina.

Crea il tuo look personale con oggetti insoliti, magari raccolti durante i tuoi viaggi, oppure con originali oggetti vintage che contribuiranno a creare un ambiente più familiare e caratteristico.

Questa guida pratica è stata creata per te dallo staff di Arredamenti Traiano.
Per qualsiasi esigenza non esitare a contattarci!

Richiedi un appuntamento o maggiori informazioni

Acconsento al trattamento dei dati personali [Privacy Policy]